Skip to content
La mobilità sostenibile con Green Class FFS.
Attualmente ogni svizzero percorre mediamente 36,7 chilometri al giorno¹. Le previsioni stimano che il traffico viaggiatori aumenterà di un quarto entro il 2040². Per poter gestire questa espansione servono soluzioni di mobilità flessibili e sostenibili. Per questa ragione le FFS guardano alla strada per garantire che anche l’ultimo miglio dalla stazione a casa venga percorso in modo rapido ed ecocompatibile.Le vetture elettriche non solo sono più silenziose e pulite delle vetture con motori termici, ma hanno un grado di efficienza energetica nettamente superiore. La sostenibilità dell’elettricità impiegata nel progetto pilota per le BMW i3 è garantita dalla „vignetta eco-corrente“. Le vetture elettriche a energia naturale (corrente ecologica) producono quattro volte meno CO2 delle vetture tradizionali durante l’intero ciclo di vita, avvicinandosi, in quanto a prestazioni ambientali, al treno, il mezzo di trasporto più rispettoso dell’ambiente con un quantitativo di emissioni di CO2 fino a venti volte inferiore alle vetture tradizionali (v. grafico).
¹BFS (2016), Mobilità pendolare 2014
²ARE (2016), Prospettive di traffico 2040
diagramm_it

Fonte: fattori d’emissione mobitool vedi mobitool.ch

Oltre al regime rispettoso dell’ambiente, la BMW i3 seduce per l’elevata percentuale di materiali riciclati e l’efficienza energetica nella produzione. Il bilancio ecologico è stato analizzato da un istituto indipendente e gli è stata assegnata la certificazione secondo le norme del certificato ISO 14040/14044.

In questo modo le FFS e BMW offrono ai clienti pilota e ai pionieri della mobilità di Green Class FFS un anno di mobilità ad un prezzo esclusivo. Infine il progetto permetterà di raccogliere preziosi risultati di ricerca che contribuiranno a ridefinire la mobilità sostenibile del futuro.